Grande ed importante innovazione tecnologica e agrotecnica nella Venezia centro orientale

Articolo pubblicato lunedì 4 Maggio 2020

BIOVENEZIA, il Biodistretto della Venezia centro-orientale, tra le diverse attività di comunicazione e promozione al biologico previste dal progetto conta della più grande ed importante innovazione tecnologica e agrotecnica: l’assistenza tecnica per le aziende.
Godere di una rete di innovazione tecnologica in campagna è fondamentale per ogni coltura, nel biologico è di rilevante importanza, in quanto la tipologia dei trattamenti, e soprattutto la tempistica, utilizzando il giusto impiego di rame e zolfo diventa di estrema importanza per ottenere ottimi risultati e superare le eventuali criticità.
Vige il principio che più la terra produce un ottimo raccolto, rispettoso e sostenibile, più il prodotto finale sarà migliore.
La presenza di uno staff tecnico grazie al progetto Territori Bio tiene monitorata tutta l’area investita a biologico, quasi 1000 ha tra cui viticolo, seminativo e frutticolo.
Ogni azienda bio e in conversione che aderisce al distretto da inizio campagna alla vendemmia è seguita da tecnici esperti e specializzati grazie all’emissione di bollettini, comunicati tecnici e visite settimanali.
Il BIOVENEZIA organizza nel contempo attività in aula e campo con esperti, aziende di prodotti e macchine agricole per supportare al meglio la conoscenza e divulgazione degli strumenti innovativi e necessari a migliorare il comparto.

Iniziativa finanziata dal Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020
Organismo responsabile dell’informazione: Gruppo Operativo
Autorità di gestione: Regione del Veneto – Direzione AdG FEASR Parchi e Foreste